Tu chiamala se vuoi poesia…

PicassoDonQuixoteSancho

Questo è il regno dei nullatenenti
i loro tesori son braccia e fendenti
la loro corona un giornale piegato
e il loro reame è col gesso tracciato.

Il sole già alto li butta dal letto
mangiano sogni e di pane un pezzetto
bevono acqua ad ogni fontana
e il loro trono è una vecchia poltrona.

Passan le ore a discuter di niente
a parlare del tempo e a guardare la gente.
Camminano piano, non hanno mai fretta
sanno che a casa nessuno li aspetta.

Si godono il sole se il cielo è clemente,
se arriva la pioggia è poco importante
Aspettano ancora appoggiati ad un muro,
guardano placidi farsi più scuro.

Arriva la notte e la giornata è finita
nessuno sa se sia stata gradita.
Si illumina, infine, il cielo di stelle:
un giorno in più da lasciarsi alle spalle.

Advertisements

2 thoughts on “Tu chiamala se vuoi poesia…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s