La boccetta delle lacrime.

Attenzione: questo è un post triste perché parla di lacrime.

Ma noooo, non è vero. E’ solo un gioco.

Ieri la mia seconda pulcetta piangeva. Piangeva perché era stanca, perché il latte era “leccante” (piccante secondo lei), perché le bruciava una gamba, perché il calzino le calava, perché i capelli scendevano sugli occhisuoibelli…insomma chi ne ha più ne metta. Piangeva che sembrava una fontana.

Coccola qui, coccola lì, prendila su, gira di qua ma lei continuava a piangere. Così mi è venuta un’idea: raccogliamole queste lacrime belle! Ho preso una boccetta, l’ho appoggiata sotto gli occhisuoibelli e le lacrimucce, come pescetti nella rete, sono finite sul fondo della boccetta.

Lei si è fatta attenta, curiosa, strizzava gli occhisuoibelli per darmi ogni residuo di lacrima. Le sorelline osservavano concentrate l’operazione. Non la conoscevano, ma la capivano. Ah, le mie streghette!

Emma la grande, mi ha chiesto se le avremmo conservate tutte lì, anche le loro e io le ho risposto che sì, che certo le avremmo raccolte tutte: le poche di Emma, quelle di Nora, le tante della piccola Violetta.

E così la nostra preziosissima boccetta delle lacrime si è fatta presenza in mezzo a noi, si è fatta epicentro di un gioco segreto tutto nostro. E quando la boccetta sarà piena inventeremo un incatesimo tutto matto, tutto storto, per dar vita ad un fiore arcobaleno; o per lavar la guancia della luna riflessa su uno specchio; o ci faremo le bolle di sapone perché le loro lacrime si facciano lievi e giungano al sole…

 

boccetta

Advertisements

6 thoughts on “La boccetta delle lacrime.

  1. Le Emme sono delle sentimentalone, ecco perché la tua si è preoccupata se ci fosse una boccetta anche per lei e l’altra sorellina. Copierò questa idea quando i miei due si danno al capriccio selvaggio nella speranza che funzioni come è accaduto a te

    • Pensala così: se funziona nell’immediato bene. Altrimenti potrai sempre farla riccicciare fuori in un pomeriggio di noia e inventarvi qualche gioco lì per lì 🙂

  2. bella questa boccetta! la voglio anch’io! mischierei le mie lacrime insieme alle loro, ci mischierei dentro anche quelle che non ho il coraggio di piangere, perchè mescolando mescolando sicuramente ne viene fuori una pozione magica.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s